Creiamo il nostro primo script con GNU/Linux

BASH – Script

Oggi voglio condividere con voi la potenza della riga di comando dei sistemi Unix-Like. Per chi vuole conoscere maggiori info :  BASH : http://it.wikipedia.org/wiki/Bash  Script: http://it.wikipedia.org/wiki/Script

Nel nostro caso creeremo con il nostro sistema operativo GNU/Linux, esso sia Ubuntu, Mint, Debian ecc.  un piccolo programma che automatizza l’aggiornamento dei repository e del nostro sistema operativo, il quale verrà effettuato con un semplice comando.

Aprite il vostro editor di testo preferito, nel mio caso è “gedit”, sul foglio vuoto copiate il codice che appare sotto:

#!/bin/bash

echo “ciao”; whoami; echo “pronto ad aggiornare il sistema!”
echo “inserisci la password”; whoami
sudo apt-get update
sudo apt-get upgrade

MA CHE COSA HO SCRITTO !?! – Analizziamolo:

#!/bin/bash : Comunica al S.O. che sta per lanciare dei comandi di sistema  ;

echo “ciao” : Stampa a video  ciao  ;  

whoami: riconosce l’utente attuale:

echo “pronto ad aggiornare il sistema!” :  Stampa a video “pronto ad aggiornare il sistema!”

echo “inserisci la password”; whoami:  come sopra 

sudo apt-get update: Lancia il programma deputato ad aggiornare l’indice dei pacchetti: l’indice dei pacchetti di APT è essenzialmente un database dei pacchetti disponibili dai repository definiti nel file /etc/apt/sources.list. Per aggiornare l’elenco locale dei pacchetti con i cambiamenti apportati di recente nei repository, digitare il comando:

sudo apt-get upgrade: Lancia il programma deputato ad aggiornare i pacchetti: nel corso del tempo, nei repository dei pacchetti potrebbero essere disponibili delle versioni aggiornate dei pacchetti installati sul computer (per esempio aggiornamenti di sicurezza). Per aggiornare il sistema, per prima cosa aggiornare l’indice dei pacchetti come descritto poco sopra, poi digitare il comando:

 

Ok ora salvate sulla vostra Home, Scrivania ecc, ma attenzione dovete salvarlo con l’estensione .sh  esempio  aggiornamento.sh ; noterete che il testo da nero si è colorato è normale, ogni colore viene identificato dall’editor come un comando di sistema.

Ultima cosa da fare è rendere il file “eseguibile” con un semplice tocco di mouse, ovvero andate nella directory dove è stato salvato il vostro script, tasto destro mouse e selezionate come da immagine che vedete sotto. 

Alla fine se volete provare il vostro primo script lanciatelo da terminale con il comando:               $ sh aggiornamento.sh     seguito da invio, e vedrete che riconoscerà il vostro utente, vi chiederà la password di root ed eseguirà l’aggiornamento del vostro sistema operativo ATTENZIONE NON INTERROMPETE L’OPERAZIONE LASCIATELO LAVORARE. alla fine se ci sarà da aggiornare qualche pacchetto vi chiederà solo se lo volete con S di SI o N di  NO.

Informazioni su lucalinux

Luca nasce a Copparo piccolo paese vicino a Ferrara nel 1970, all'età di 12 anni smonta e rimonta il primo microcomputer un CBM 64 Commodore, da quel momento capisce che l'informatica diverrà una passione costante che lo porterà con divertimento e passione ad apprendere ed imparare quella che è considerata la strada futura per il lavoro ed il divertimento. Dal 1994 uso GNU/Linux, attualmente Utilizzo Ubuntu, ma purché abbia una Bash un terminale, e sia Open Source, lo utilizzo
Questa voce è stata pubblicata in Bash, Debian, GNU/Linux, Informatica, Mint, PC, Script, Ubuntu, Utilità. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...